Nascita dell’Impresa

In fase istitutiva di una impresa, il Dottore Commercialista valuta la convenienza economica e la possibilità finanziaria di costituzione della stessa, attraverso lo studio di fattibilità del progetto imprenditoriale. Tale compito viene assolto tramite la predisposizione di adeguati piani strategici che consentono un attento esame economico-finanziario del progetto stesso (piano degli investimenti, piano economici medio e piano del fabbisogno finanziario), riservando una particolare attenzione agli aspetti di pianificazione fiscale con un’analisi costi/benefici di ogni possibile alternativa.

In relazione a ciò, appare determinante la conoscenza del professionista in campo societario ed amministrativo, in modo da orientare il progetto verso una idonea struttura giuridica ed una efficiente struttura organizzativa. Ne derivano conseguenti interventi nella predisposizione della documentazione necessaria a regolamentare i rapporti tra i soci (patti parasociali, Statuto) ed in osservanza delle norme di legge (atto costitutivo, registrazione ed ulteriori adempimenti formali).

In ambito amministrativo, la specifica competenza del Dottore Commercialista rileva in funzione di una efficace strutturazione dell’impresa sia in termini di organizzazione ed ordinamento del personale, sia in termini di predisposizione di un sistema informativo interno in grado di fornire agevolmente e tempestivamente le informazioni necessarie per l’attività dell’impresa